27/10/2022
COSI’ ROSSI CHE PIU’ ROSSI NON SI PUO’

100 minuti

Genere: Comico
Regia:
Lingua: Italiano

Trama: Riccardo Rossi impagina in un unico spettacolo vent’anni di carriera, portando sul palco i suoi innumerevoli ritratti di persone e situazioni analizzate nel suo modo assolutamente visionario e dissacrante: Michael Jackson che sfida Albano, una festa di matrimonio che dura più del matrimonio stesso, l’acquisto dell’agenda più famosa del mondo: la Filofax, le lettere alla rubrica della “salute di Repubblica”, l’età dell’innocenza che tutti noi abbiamo vissuto alle elementari, sono alcuni momenti di un’intera carrellata di situazioni che Rossi ha stigmatizzato con la sua follia comica durante la sua carriera. Rossi esagera ma non troppo, Rossi giudica ma non troppo, Rossi dipinge un quadro della quotidianità che se visto con gli occhi di Rossi diventa grottesco ma non innaturale, perché in fondo è veramente un po’ così. Insomma Riccardo Rossi in questo show la vede “alla Rossi”, in un modo che più Rossi non si può

Con: Riccardo Rossi

07/11/2022
HAMLET

90 minuti

Genere: Drammatico
Regia: Francesco Tavassi
Lingua: Italiano

Trama: In tutto il panorama di personaggi Shakespeariani non esiste un eroe più moderno di Amleto. Questo perché già diversi secoli prima della nascita della psicanalisi, Amleto s’impone come un personaggio dalla psiche profonda e complessa. La sua battaglia, prima ancora che col mondo esterno è interiore e quindi attuale. Uomini di ogni età e ceto sociale, incapaci di reagire alle avversità che li hanno presi di mira, paralizzati in attesa di un evento che li strappi alla loro condizione e li faccia ripartire, animati dal desiderio di rivalsa verso la società che li ha declassati, la donna che li ha delusi. Dagli affetti che avrebbero dovuto proteggerli

Con: Giorgio Pasotti, Mariangela D’abbraccio, Claudia Tosoni, Gerardo Maffei, Davide Paganini, Pio Stellaccio, Andrea Papale, Salvatore Rancatore

03/12/2022
SONO CAMBIATO

140 minuti

Genere: Comico
Regia:
Lingua: Italiano

Trama: “e sì. possiamo dirlo senza peccare D’arroganza: L’unico in italia a potersi permettere di mandare tutti a fanculo con tanto di manifesti e fare sold out dappertutto è solo uno e si chiama: angelo duro. diteci quali altri nomi ci sono in questo paese che possono permettersi una tale libertà e poi, colpo di scena, lanciare un nuovo tour dal petruzzelli di bari e registrare un sold out in solo due ore dall’ annuncio? nessuno”. sono cambiato, è questo il titolo del nuovo spettacolo di Angelo Duro, che si preannuncia ancora più potente dei primi due, dove il comico raccontava e analizzava tutte le sue idiosincrasie dichiarando di avere un carattere di merda. Adesso (è scritto anche a caratteri cubitali sul manifesto) ci fa sapere d’essere cambiato, di non essere più quello di prima. e qui ci vengono mille dubbi. In che senso sarà cambiato? Non sarà più scontroso, irriverente e polemico come prima? Sarà diventato più buono? Lo vedremo finalmente sorridere? i dubbi sono tanti anche perché da uno come lui non sai mai cosa aspettarti. Di certo la notizia di questo suo cambiamento ha aumentato la nostra curiosità, e adesso non aspettiamo altro che vederlo nel suo nuovo spettacolo (che da quest’anno è pure autoprodotto dalla società che ha fondato e chiamato, in perfetto suo stile, “da Solo Produzioni”)

BIGLIETTI SU www.ticketone.it
09/12/2022
LE VERDI COLLINE DELL'AFRICA

100 minuti

Genere: Commedia
Regia: Sabina Guzzanti
Lingua: Italiano

Trama: Un personalissimo tributo di Sabina Guzzanti al testo "insulti al pubblico" dello scrittore e drammaturgo austriaco Peter Handke. Un testo provocatorio e dissacrante che non racconta deliberatamente nulla, infatti, non c’è una storia, né una scenografia e nemmeno i personaggi. L’unica cosa che rimane è il pubblico e l’energia vitale di una delle autrici più libere e creative nel panorama italiano che prenderà di mira le abitudini e il torpore intellettuale degli spettatori, ponendoli al centro di un gioco divertente e irriverente. Questo voleva Handke, e questo ci regalerà Sabina Guzzanti. Uno spettacolo ma soprattutto un gioco che ruota intorno ad un serissimo confronto sul teatro e la sua essenza

Con: Sabina Guzzanti, Giorgio Tirabassi

22/12/2022
L'ERBA DEL VICINO E' SEMPRE PIU' VERDE

120 minuti

Genere: Comico
Regia: Carlo Buccirosso
Lingua: Italiano

Trama: Marcello Trevisan, irreprensibile e scrupoloso cassiere di banca, da tempo in aperta crisi matrimoniale, vive un momento di profonda depressione, insoddisfatto del proprio tenore di vita, delle proprie ambizioni e di sua sorella, rea di aver contribuito al peggioramento delle sue insicurezze. In continua ricerca di nuove esperienze di vita, Marcello guarda il mondo e le persone che lo circondano come un fanciullo smanioso di cimentarsi con le attrazioni di un immenso parco giochi; si ritroverà presto soggiogato dalla sindrome dell’”erba del vicino”, ovvero dalla sopravvalutazione di ogni essere umano diverso da se stesso, e così quel senso di attrazione si trasforma in invidia malsana, e di lì a poco in un’irrefrenabile follia omicida.

Con: Carlo Buccirosso

01/02/2023
PICCOLE DONNE

120 minuti

Genere: Musicale
Regia: Fabrizio Angelini
Lingua: Italiano

Trama: Lo spettacolo, come il romanzo, racconta le storie delle quattro sorelle March (meg, Amy, Beth e in particolare Josephine, detta Jo, aspirante scrittrice), che nella seconda metà dell’800 vivono a Concord, nel Massachusetts, insieme alla loro mamma, mentre il loro babbo è lontano, cappellano dell’esercito dell’unione durante la guerra civile americana. Le loro vite, questa volta in musica, si intrecciano con quelle di altri coloriti personaggi: il professor Bhaer, la zia March, il giovane Laurie con il signor Lawrence, suo nonno, e il suo tutore, John Brooke… Piccole donne sarà proprio il titolo del romanzo che Jo scriverà sulla sua famiglia e sugli amici, e che verrà pubblicato da un grande editore

25/02/2023
NINO FRASSICA IN TOUR

120 minuti

Genere: Comico
Regia:
Lingua: Italiano

Con: Nino Frassica

04/03/2023
O…TELLO O IO

120 minuti

Genere: Commedia
Regia: Francesco Paolantoni
Lingua: Italiano

Trama: Una serata filo…drammatica è uno spettacolo che con una scrittura ispirata alla commedia dell’arte, dal ritmo veloce, e con il meccanismo del “teatro nel teatro” racconta le disavventure di una compagnia amatoriale (tutti sempre rigorosamente in scena) che nel primo atto è intenta a fare le prove di uno spettacolo che debutterà l’indomani sera. Il testo scelto dal regista, (sicuro che le compagnie amatoriali, non dovendo subire i tagli alla cultura e allo spettacolo sono l’unica risorsa per portare avanti il teatro) un po’ per allontanarsi dal classico repertorio eduardiano delle compagnie amatoriali un po’ perché vuole affrontare il tema della gelosia, sentimento che solitamente tende a rovinare i rapporti è: Otello. Il primo atto si sviluppa tra il tentativo di provare lo spettacolo, le deliranti discussioni interpersonali tra i vari attori, le dissertazioni psicologiche sui rapporti e la disperazione per la notizia che l’attore che avrebbe dovuto interpretare proprio il protagonista non verrà più, l’unica soluzione è che il regista stesso dovrà interpretare Otello senza però conoscerne la parte. Nel secondo atto, col palcoscenico diviso in due, da una parte lo spettacolo in corso e dall’altro i camerini, si assisterà simultaneamente e contemporaneamente sia alla impietosa messa in scena di Otello (con un inevitabile finale diverso che mai avrebbe immaginato Shakespeare) che agli strambi eventi degli attori affrontati nei camerini. Il finale oltre a essere imprevedibile non è un vero finale, perché…

Con: Francesco Paolantoni, Stefano Sarcinelli, Susy Del Giudice, Fabio Balsamo, Arduino Speranza

17/03/2023
L'UOMO PIU' CRUDELE DEL MONDO

120 minuti

Regia: Davide Sacco
Lingua: Italiano

Trama: Una stanza spoglia, in un capannone abbandonato. i rumori della fabbrica fuori e il silenzio totale all'interno. Paul Veres è seduto alla sua scrivania, è l'uomo più crudele del mondo, o almeno questa è la considerazione che la gente ha di lui. Proprietario della più importante azienda di armi d'europa, ha fama di uomo schivo e riservato. Davanti a lui un giovane giornalista di una testata locale è stato scelto per intervistarlo, ma la chiacchierata prende subito una strana piega. “lei crede ancora che si possa andare avanti dopo questa notte. . . lei crede che questa vita domani mattina sarà la stessa che viveva prima?” dirà Veres al giornalista. In un susseguirsi di serrati dialoghi emergeranno le personalità dei due personaggi e il loro passato, fino a un finale che ribalterà ogni prospettiva

Con: Lino Guanciale, Francesco Montanari

05/04/2023
LA COPPIA STRANA

120 minuti

Regia:
Lingua: Italiano

Trama: Due attori in tournée. Due grandi attori, due professionisti di successo. Due amici, complici e solidali, d’accordo su tutto, in un susseguirsi di attenzioni e premure talmente inverosimili da risultare esilaranti. L’uno è un playboy ingenuo, fedifrago suo malgrado, comico sempre e ovunque, morbido, generoso e geniale nelle sue invenzioni teatrali. L’altro, la sua spalla in scena e nella vita, è un gran simpaticone che ha meno fortuna con le donne e vive di luce e di successo riflessi, ma – lo ripete sempre – è felice così. Durante una replica dello spettacolo, però, quest’ultimo inciampa e cade tra le risate di tutti, anche del suo amico, e quando si rialza, di punto in bianco, uno strano tic nervoso gli scuote il corpo e si riverbera sul volto, con una smorfia intermittente, davvero buffa, che non lo abbandonerà mai più. Il playboy ingenuo, pensando che il tic nervoso sia una trovata geniale dell’amico, cavalca l’onda e, fomentato dalla risata scatenata del pubblico, comincia a improvvisare impazzito, mettendo amabilmente in ridicolo l’amico che sta al gioco a fatica, spiazzato e stordito. Alla fine della serata, infatti, ancora scosso dal fremito di quella smorfia, pur avendo accettato amabilmente le scuse che l’ingenuo gli porge, con le rose comprate dall’indiano di turno, l’altro torna a casa e comincia a pianificare la sua vendetta, una vendetta del tutto sproporzionata rispetto all’accaduto e all’amicizia che li lega. La coppia strana è una commedia che prende sì spunto da “la strana coppia”, lo spettacolo che i due protagonisti portano in giro, ma lo rovescia, in realtà – come il titolo – per raccontare una nuova storia e due nuovi personaggi, tra scene comiche e cortocircuiti esilaranti, governati da dinamiche più che umane – qua e là quasi bestiali, a dire il vero – in cui riconoscersi un po’ tutti, così da riflettere, tra mille risate, e poter scegliere, però, fin dove spingersi e da quale parte stare nella vita.

Con: Biagio Izzo, Mario Porfito

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.